Dopo mesi di lavoro intenso di pulizia e preparazione degli spazi, è stata allestita la sala dell’esposizione permanente che può essere visitata dai pellegrini nell’orario esposto nell’atrio del tempio.
Si tratta di una lunga galleria, con quattro sale che si affacciano ai trifori del tempio, dove potrete trovare diversi oggetti di interesse che mano a mano sono stati restaurati e preparati con cura. Una sala è presieduta dallo stemma della confraternita della Mercede, la quale prevede numerosi oggetti e fotografie riguardo agli accaduti della storia della Basilica e diverse offerte alla Vergine.
Un’altra sala, dedicata a San Pietro Nolasco, è presieduta da due sculture di schiavi policromatiche di grandi dimensioni, che sono state trovate nei trifori del tempio e ristrutturate accuratamente insieme alla foto del retablo dell’altare maggiore.
Nella prima sala si può osservare l’orologio riparato dell’antico campanile che fino ad ora era rimasto nello studio del consiglio della confraternita, dove potrete godere di un magnifico audiovisivo preparato con le ultime tecnologie permesse oggi dai droni. Ci sono offerte indicative e attrattive come fotografie, manifesti delle feste, stampe antiche, lodi in onore della Vergine, targhe commemorative.




I